Home / News / Principali / 2015 / 1 / 29 / PROCEDIMENTI DI SALDATURA QUALIFICATI

29 Gennaio 2015 - PROCEDIMENTI DI SALDATURA QUALIFICATI

La saldatura, a differenza dell’incollaggio, è ottenuta mediante la fusione degli elementi che devono essere uniti.

La fusione è un processo per mezzo del quale si possono combinare due (o più) materiali in uno unico e, si presume,  quest’ultimo assuma le caratteristiche dei materiali precedentemente fusi. Nella saldatura del polietilene (o di altri materiali termoplastici) gli elementi che devono essere uniti sono portati allo stato di fusione mediante il contatto con elementi riscaldanti (termo-elemento, nel caso della saldatura testa a testa o filamento elettrico, nel caso della saldatura ad elettrofusione), in seguito, sono uniti per mezzo di una pressione ed il successivo raffreddamento (la vera e propria saldatura) ricostruisce i legami nei materiali permettendo di ottenere il giunto saldato.

Le variabili, in grado di influenzare il processo di fusione e di ricostituzione dei legami molecolari, sono numerose e variano in funzione del procedimento di saldatura adottato.

Nel caso della saldatura testa a testa (tecnicamente indicata come: ad elementi termici per contatto) le variabili in grado di determinare il successo o l’insuccesso del procedimento sono, ad esempio: la temperatura ambiente, del termo-elemento, le pressioni di saldatura, i tempi di fusione e di saldatura, la pulizia, ecc.

L’intero processo di fusione e di ricostruzione dei legami molecolari (o saldatura) è detto: processo speciale. Il motivo di questo nome è che l’unico modo che ci può garantire che al termine della saldatura tutti i materiali si sono legati tra loro, ricostruendo un polietilene avente le caratteristiche di resistenza meccanica desiderata, è eseguire delle prove distruttive sulla saldatura. I risultati di queste prove ci forniranno indizi in merito alla qualità della saldatura e, soprattutto, in relazione al processo svolto per portare a fusione i materiali.

Tutte le aziende che operano in regime di qualità ISO 9000 conoscono bene il significato di “processo speciale” e sanno che l’unico modo di governarlo e quello di descrivere in dettaglio il processo in modo da renderlo controllabile. La nuova UNI/TS11508 (link verso articolo UC – UNI 13067) ha lo scopo di fornire uno schema per l’elencazione delle variabili che influenzano la qualità del giunto saldato e la WPS (dall’inglese: Welding Procedure Specification – Specificazione della Procedura di Saldatura) riguarda l’attività di fabbricazione dei giunti. La UNI/TS11508 aiuta, in modo particolare, i responsabili tecnici delle società di distribuzione del Gas ad assolvere a quanto previsto nella UNI EN 12007-2.

I risultati dell’attività di progettazione della saldatura, ovvero della scrittura della WPS, possono essere qualificati da un organismo di terza parte che, in seguito ai risultati positivi delle prove eseguite da un laboratorio terzo, sui provini della saldature, rilascerà il WPQR (rapporto di qualifica del procedimento della saldatura).

Plastitaliaspasu Google+